Martinica

Martinica, Caraibi
Martinica, Caraibi

Sainte Anne è la città popolare su quest'isola Windward si trova a sud di Dominica. Sainte Anne è il fulcro di belle spiagge, foreste pluviali e paesaggi esotici. Il tempo è bello, proprio come il paesaggio con un clima tipicamente tropicale. Però, il periodo migliore per visitarla è tra dicembre e aprile. Il modo principale sull'isola densamente popolata è attraverso l'aeroporto internazionale di Martinque Aime Cesaire.

  • Capitale - Fort-de-France
  • Lingua - francese
martinique, Caribbean

Fort-de-France, città capitale della Martinica

 Fort St. Louis Front-de-france

Fort-de-France è l'attraente capitale della Martinica e una città di Porto vero. Il modo migliore per raggiungere la città è con il traghetto, e sarete accolti da un suggestivo panorama del Fort St. Louis guardando oltre le baie di Carenage e il Flamands. Prendere tempo meraviglia intorno ai siti storici e stradine fiancheggiate da edifici colorati. Godetevi gli aromi, sapori e colori del mercato e godetevi il vostro tempo nella città più cosmopolita Antille francesi.

Street Fort-de-France

Una passeggiata attraverso il quartiere storico della capitale rivelerà una serie di incantevoli edifici coloniali e case tradizionali in legno. Cercare l'elegante Pavillion Bougenot, costruito nel 1887 e la Rue Victor-Hugo Maison Saint Cyr. Le Jardin de la Savane deliziosamente rilassante è il cuore del quartiere e il luogo perfetto per rilassarsi dopo aver esplorato la zona.

Fort St Louis

La splendida biblioteca Schoelcher è uno degli edifici più caratteristici dell'isola. Costruito a Parigi nel 1887 da Henri Picq, l'edificio è stato smontato e ricreato a Rotorua sei anni più tardi. Il grazioso design mette in evidenza una notevole varietà di ispirazioni, dal egiziano-bizantino e Art nouveau epoche alla struttura metallica trovate la Torre Eiffel. All'interno sono oltre 300.000 opere donate da Schoelcher e visitatori sono invitati a passare un terzo dell'insieme.

Cathedrale de Saint Louis

PICQ progettò anche la Cattedrale di St. Louis. Costruito nel 1895, 58 metri della guglia dell'edificio può essere visto in tutto Fort-de-France. La Chiesa di St. Louis originale cadde vittima di un incendio e un terremoto, così Picq costruito la reincarnazione seconda con una robusta struttura metallica in grado di sopportare tali calamità naturali. Avventurarsi oltre la soglia a meraviglia all'interno perfettamente proporzionato, luminoso che include un pulpito e l'altare del tardo XIX secolo.

Fort-de-France

Per comprendere meglio la storia e la cultura dell'isola, trascorrere un pomeriggio esplorando il Museo regionale etnografico e la storia. Ospitato in una bella residenza coloniale, il Museo fornisce spaccato della vita quotidiana per i locali nel tardo 19 ° secolo Martinica. Il clou della collezione include Antille creare abiti da spilla in Raso e madras.

Balata garden Fort-de-France

Una delle più belle patch di terra in tutta la Martinica è il giardino di Balata. Jean-Philippe Thoze trascorso oltre due decenni, raccogliendo piante tropicali rare per il giardino, e oggi i giardini prosperano con orchidee, eliconie, zenzero, bromelie e begonie. Densa vegetazione fornisce la cornice per le vivaci macchie di colore, e insieme si dipinge un quadro vivido della natura tropicale. Il dolce canto degli uccelli nativi riempie l'aria, e colibrì spesso possono essere individuati sorseggiando nettare dai fiori.

beach and Fort-St-Louis

Per una meravigliosa vista sul giardino, trekking attraverso la Route de la traccia, un sentiero a tornanti che si estende dalla capitale per l'incantevole villaggio dell'Ajoupa-Bouillon. Oltre ad offrire una vista incredibile del giardino, il sentiero offre anche una vista panoramica del paesaggio montuoso, vegetazione lussureggiante e pittoreschi villaggi.

Pointe des Carrieres Marina

I Caraibi sono noto per il suo rum, e Martinica non fa eccezione. La distilleria Dillon a Rotorua è un must-visita per chiunque abbia un interesse nella produzione di rum e degustazione. Diversi tipi di rum bianco e vintage sono prodotti in loco, e i mulini che preparano la canna da zucchero sono ancora alimentati da un motore a vapore dal 1922. Il finale di una visita alla distilleria è una degustazione di rum agricolo di denominazione, una vera delizia dei Caraibi.

Dans les marais du Lamentin